Dove vai a scopare a Bologna? Ecco dei posti simpatici per le tue serate

Rimorchiare facilmente in una città come Bologna si può

Bologna è una città viva, e questo rappresenta un chiaro vantaggio, pieno di locali e di vita notturna, tuttavia soprattutto un non bolognese si pone la domanda di base: in quali posti andare per rimorchiare, passare serate simpatiche?

Bologna è una città universitaria, pertanto il centro storico è il luogo principale della vita notturna. Vita che in inverno si svolge per lo più nei locali, e in estate anche in piazza. Facendo riferimento proprio all’estate, è bene enunciare subito la legge fondamentale del rimorchio a Bologna: le ragazze sedute a coppie su degli scalini, che siano in una piazza, al bordo di un portico o fuori un edificio, sono le più facili da approcciare. Le zone di Bologna più indicate dipendono dalla fascia d’età che si ricerca: per chi predilige le studentesse universitarie, ci vuole via Zamboni e vie limitrofe, e la zona delle due Torri, mentre chi cerca nella fascia d’età successiva, dalle 30enni fino alle milf, allora è preferibile la zona di piazza Maggiore. D’estate, con la chiusura estiva dell’Università, la zona di frequentazione notturna delle belle studentesse bolognesi si trasferisce ai Giardini Margherita.

Se si preferisce tutto un altro tipo di donna, cioè la tipa intellettuale, acculturata, studiosa, allora occorre diventare assidui frequentatori della Sala Borsa.

Bologna però è la città dei locali notturni, anche questi quasi tutti in centro, e ne sono talmente tanti che elencarli tutti è impossibile. Tuttavia, alcuni locali hanno la chiara fama di essere luoghi di “rimorchio”, e di rimorchi che spesso e volentieri finiscono con belle scopate notturne, come il “Soda Pops” alle spalle delle due Torri, “L’arteria” in via San Vitale, il “Caffè Atlantico”, che è quello che ha una fama in tutta Italia per la presenza di donne maggiorate e formose, e il “Lord Listar” situato alla fine di via Zamboni. Per chi cerca serate particolari, allora è consigliatissimo il “VIP” di via Santo Stefano, che ogni due settimane tiene una serata fetish, dove è obbligatorio un dress code rigorosamente nero feticistico. Infine, per chi non vuole per niente frequentare il centro storico, c’è “Estragon”, un bel locale che si trova all’Arena Parco Nord.

Qualunque tipo di rimorchio si cerchi, basta munirsi di intraprendenza: le donne bolognesi sono molto aperte al dialogo, all’approccio e al fare nuove conoscenze anche per incontri di solo sesso per divertirti.

Naturalmente, Bologna ha una notevole offerta di seratine piccanti anche per le coppie, infatti in città c’è tutto un giro di club privé, tra i quali i più famosi sono il “Mithodea” e il “Bolero”, entrambi provvisti di sauna e idromassaggio, mentre appena un po’ più fuori mano ci sono anche aree in cui si pratica car sex e scambio di coppia.

 

One Response - Add Comment

Reply

Rispondi a dem Annulla risposta