Sempre più schiave felici e perverse cercano dominatori


Belle schiave in cerca di padroni?

Chi non ha mai sentito parlare di relazioni tra Master e Slave, e si sa! Quando si affronta questo argomento, si scivola lentamente nel campo del BDSM. Ebbene si, sempre più schiave oggi sono alla ricerca del proprio padrone, a cui donarsi interamente e completamente, senza alcun pregiudizio, senza alcuna remore.

Tremate! Le schiave sono tornate!

Queste donne sono disposte a fare tutte le cose che ci si aspetta faccia una schiava. E non si tratta solo di cucinare del cibo al proprio master, non si tratta di fare il bucato o portare a termine qualsiasi compito che il master richiede.

Le schiave diventano tali soprattutto a letto.

Il dovere di una schiava è quello di prendersi cura del proprio uomo, di avere sempre a cuore il suo appagamento fisico e mentale, soddisfare ogni sua richiesta, perché ogni singola richiesta del proprio master diventa un ordine.

Col passare del tempo, la schiava inizia gradualmente a convincere di essere inferiore al proprio master, rendendosi sottomessa e obbediente. Per questo motivo serve e onora il proprio master, soddisfa i suoi bisogni e ama quando il proprio master non scende a compromessi.

Le schiave vogliono un uomo che impedisca loro delle cose, perché l’ uomo che impedisce è un uomo che ha il controllo completo e questo crea ancora più dipendenza della schiava al proprio master.

Per questo la schiava deve giocare a fare l’ingenua.

Come impostare le regole e seguirle

La schiava deve obbedire a tutti gli ordini che gli pone il imaestro, però, solo per farti sapere, quei valori che il padrone ha il consenso dello schiavo. La schiava però deve imparare a mostrare al suo master che questo è quello che vuole e che è molto appagata nel vedere il suo uomo completamente soddisfatto.

La schiava vuole essere guidata

La schiava vuole che se il padrone desidera che la schiava faccia qualcosa in un certo modo, lui gli mostri il modo migliore per farlo. Alla schiava piace che il suo uomo le insegni cosa fare, la reindiri quando fa qualcosa di sbagliato. Il padrone deve mostrargli come gli piacerebbe che il suo ordine venga svolto. Le istruzioni devono essere chiare, e la schiava ha tanta tanta voglia di imparare e eseguire i giusti ordini.

La ricompensa fa sempre piacere

La schiava ama soddisfare il suo master, ma il master deve fare capire alla schiava che sta facendo un buon lavoro, per cui deve ricompensarla e lodarla. Alla schiava fa piacere sapere di essere apprezzata. A lei servono gesti fisici, a letto e non, ciò che le importa è essere ricompensata.

La punizione va bene quando necessaria

A volte la schiava deve essere punita. La punizione non serve a dare piacere alla schiava, ma deve servire come deterrente affinché quel comportamento specifico, quella violazione della regola non si verifichi più.. Quando punisce, la schiava vuole che il padrone sia chiaro e chiarisca su cosa ha sbagliato.

Un pò di timore non guasta

La schiava non vuole temere il master, ma un pò di timore non guasta mai. Il padrone deve essere autorevole, ma la schiava deve agire senza esitazione.

Gli schiavi non hanno potere.

La relazione schiava-padrone è basata sulla dominazione e sulla sottomissione e in questo tipo di relazione lo schiavo non ha potere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *