Mistress e pratiche clinical: il gioco del dottore

Una trasgressione intrigante: entra in scena la Mistress Dottoressa

Nella vita si possono sviluppare situazioni in cui si assiste ad una inversione dei ruoli, dove il sesso nettamente e prepotentemente dominate è quello femminile, ed una particolare e fortemente caratteristica figura di dominio assoluto è quella della Mistress, la cosiddetta Padrona o Dominatrice, che esercita la sua supremazia sul malcapitato schiavo oggetto delle sue attenzioni. L’inversione dei ruoli è totale e completa, la Mistress detta tutti i tempi delle azioni, ed impone il suo potere allo schiavo che si sottomette docilmente ai voleri e vizi della sua Padrona. Una particolare configurazione di questa tipologia di rapporto è rappresentata dalla rivisitazione in chiave moderna e trasgressiva del gioco del dottore, dove l’affiatamento tra i due protagonisti del gioco, la Padrona ed il suo schiavo, deve essere ancora più elevato.

Una Dottoressa molto speciale

Nel gioco del dottore la Mistress recita la parte della Dottoressa severa ed obbliga il suo schiavo a subire una visita clinica molto approfondita ed umiliante. Lo schiavo viene denudato, spesso completamente, e costretto a subire un clistere punitivo e depurativo. È altamente raccomandabile che la Padrona sia in possesso di una buona manualità nel esecuzione del clistere, in quanto potrebbe procurare danni in zone molto delicate, e deve esistere un ottimo grado di confidenza e fiducia reciproca tra le parti. Molte Mistress Italiane che svolgono attività di Clinical BDSM (questo è il termine utilizzato per definire questo particolare tipo di pratiche) hanno addirittura nozioni medico-infermieristiche.
Una volta svuotato completamente il contenuto del clistere all’interno dello sfintere anale, lo schiavo è costretto a trattenerlo per diverso tempo, fino all’insorgenza di lancinanti dolori addominali, solo a quel punto ottiene il permesso di liberare i propri intestini dopo lunga sofferenza.
Dopo essersi ripulito, lo schiavo subisce una visita proctologica molto pesante e fastidiosa, che consiste nell’introduzione nell’ano da parte della Mistress Dottoressa di un paio di dita oppure dell’intera mano (fisting anale), previa opportuna lubrificazione. Nelle deflorazioni più spinte ed ardite, la “Dottoressa” palpa in maniera energica e brutale la prostata dello schiavo mediante inserzione in profondità delle dita, fino a provocare la fuoriuscita forzata dello sperma dal pene, senza il raggiungimento di un orgasmo liberatorio, con l’unico scopo di umiliare ulteriormente il proprio “paziente”.

Un gioco ancora più invasivo: la cateterizzazione dello schiavo

La visita e le torture fisiche imposte dalla Mistress allo schiavo si possono spingere fino all’applicazione nell’uretra del paziente da parte della Dottoressa di un vero e proprio catetere. In questo peculiare caso le cognizioni e le competenze igienico-sanitarie da parte della Dominatrice devono essere ancora più elevate, dovendo operare un intervento in una zona altamente sensibile. Il gioco del dottore può essere ancora più perverso e devastante nel caso in cui, dopo l’inserimento del catetere, la Mistress proceda ad un’energica masturbazione del membro dello schiavo, fino a farlo giungere all’eiaculazione, in uno sconvolgente ed incontrollabile orgasmo, un misto di piacere e di dolore al tempo stesso. L’intesa e l’affiatamento tra le due parti deve essere in questo specifico caso assolutamente totale e completa, essendo una pratica ad altissimo rischio di profonde lesioni agli organi genitali.

2 Replies to “Mistress e pratiche clinical: il gioco del dottore”

  1. Luigi

    Articolo interessante. Ho già avuto qualche esperienza con una Mistress italiana di Milano ma purtroppo non pratica il clinical. Sapete indicarmi dove poter trovare qualche Padrona esperta nella mia zona? Preferirei trovarne una che lo fa veramente con passione, considerando che si tratta di pratiche piuttosto particolari dove è richiesta una certa esperienza.

    Rispondi
    • GaiaDom Autore dell'articolo

      Salve Luigi. Purtroppo non è semplice trovare Mistress esperte in clinical. Molti trattamenti, tra cui la cateterizzazione, l’enteroclisma (o clistere), l’utilizzo di aghi e il breath control (controllo del respiro) richiedono preparazione ed parecchia esperienza. Sono pratiche molto particolari che, se non eseguite correttamente, potrebbero causare problemi allo slave “paziente”.
      Molte Mistress “professioniste” si improvvisano nell’arte del Medical BDSM e gli schiavi che si affidano a loro rischiano molto.
      Ti consigliamo di dare un occhio alla Community BDSM MistressItaliane.net, dove sicuramente potrai trovare persone appassionate e, soprattutto, esperte del settore.

      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *